Nuovo Corso Cafè, dal bancone di un bar a San Siro con Van De Sfroos

0
138

Nuovo Corso Cafè il GiornaleOFFÈ il 9 luglio 2017, data del concerto di Davide Van De Sfroos a San Siro. Il cantautore lariano è finalmente riuscito a realizzare un sogno, portare al Meazza un pezzetto di provincia attraverso le sue ballate folk in dialetto laghèe. Quella sera anche i Nuovo Corso Cafè hanno coronato un sogno partecipando all’apertura del concerto e portando la loro musica su uno dei palchi più prestigiosi del mondo. Ma facciamo un passo indietro.

La band si forma nel 2008 unendo la passione del cantautore Simone Milani, del chitarrista Giulio Milanesi e del batterista Samuele Roda. I tre si impegnano da subito sui palchi della scena underground milanese, suonando dapprima grandi classici internazionali per poi orientarsi verso una propria produzione autoriale in italiano. «Troppo presto per un giro di Fernet, troppo tardi per morire giovane», recitano così i protagonisti delle canzoni del gruppo, idealmente personaggi da bar che si confessano e raccontano in prima persona le loro vite. Simone da buon “barista”, non fa altro che riunire parole, frasi, pensieri e sonorizzarli insieme ai compagni musicisti. «L’impresa eccezionale è essere normali»  direbbe Dalla, ed è proprio da questa normalità che nasce Racconti Espressi, prima demo della band dal sapore marcatamente cantautoriale. Negli anni, si unisce alla formazione il bassista Andrea Balleari e, verso la fine del 2016, la band entra in contatto con Davide Maggioni di Rusty Records, figura con grandi esperienze di lavoro con giovani artisti della scena nazionale.

Nuovo Corso Cafè il GiornaleOFFCon il produttore, i NCC iniziano a lavorare al loro primo disco chiedendo il supporto, attraverso una campagna di crowdfunding su Musicraiser, di tutti quei fan fidelizzati negli anni. La campagna è un successo e il progetto di Babilonia, questo il nome dell’EP in uscita, diventa una realtà. Il sound della band trova nel progetto una sua maturità, affiancando delle venature pop alla verve autoriale di Simone e all’energia del Brit IndieRock stile Mumford & Sons portata da Giulio e Samuele.

Nell’estate del 2017, in occasione del già citato live a San Siro, approda su Spotify e sulle altre piattaforme Dea, il primo singolo estratto da Babilonia. L’eco del lavoro dei NCC, che nel 2018 compiono 10 anni, si spinge fino a Sanremo, dove trainati dalla title track di Babilonia e forti della nuova collaborazione con il tastierista Rodolfo Liverani, la giovane band si mette in evidenza e si qualifica tra i finalisti di Area Sanremo.

Il testo della canzone che da il titolo all’EP, a cura del frontman Simone, viene inoltre pubblicato per la soddisfazione del complesso su un’antologia curata nientemeno che da Mogol. Nell’attesa dell’imminente uscita di Babiloniaa, è possibile godere del lavoro dei Nuovo Corso Cafè anche su Youtube con live session e videoclip che danno un assaggio delle potenzialità di un gruppo di giovani artisti proiettato, come tutti ci auguriamo, verso un futuro brillante nel panorama della musica italiana.