Il terrorismo rosso visto con gli occhi della Legge

1
99

MORO: ALTRO FASCICOLO PM, SU ORARIO RITROVAMENTO CORPO

Tra poco più di un mese saranno trascorsi 40 anni dal rapimento e dal successivo assassinio di Aldo Moro, 55 giorni dopo.

Quattro decenni non sono bastati a fare piena luce su una vicenda dai troppi lati ancora oscuri e controversi. A dicembre si è concluso il lavoro della Commissione Parlamentare guidata da Beppe Fioroni che ha confermato macroscopiche lacune nelle indagini, depistaggi e ingerenze esterne per un unico scopo: Aldo Moro non doveva uscire vivo dalla sua “prigione del popolo”.

Cuore di Stato_Mastelloni_ilgiornaleoffCuore di Stato. Storie inedite delle Br, i servizi di sicurezza, i protocolli internazionali (Mondadori, novembre 2017, 281 pagine, € 20) di Carlo Mastelloni , magistrato inquirente in varie inchieste sul terrorismo, racconta come la nostra Repubblica venne accerchiata e quasi stritolata da una morsa di terrorismo e inconfessabili intrecci occulti sovranazionali. Racconta dal punto di vista  della Legge, di chi ha dedicato buona parte della propria vita alla difesa delle Istituzioni e ha indagato con tenacia la criminalità politica nel suo retroterra logistico, morale, ideologico. Il saggio riporta fedelmente le numerose inchieste condotte dall’autore, da cui emergono verità dirompenti, che hanno pesantemente condizionato la nostra vita democratica.

Una storia dell’Italia sconosciuta ai più, che non mancherà di suscitare nuovi interrogativi.

1 commento

  1. Lo sanno tutti che dalla “prigione del popolo ” doveva uscire viva qualcosa che almeno assomigliasse ad una repubblica e non ad una teocrazia pedofilo-omosessuale.

Comments are closed.