Stanchi delle solite mostre? Questi giovani artisti “apolidi” fanno per voi

0
74
Luca Venturelli
luca venturelli
Luca Venturelli

Gruppo Apolide presenta Controcanto allo spazio PlasMa, Plastic Modern Artdal venerdì alla domenica, dalle 23 alle 2. Avete capito bene. Per una volta non sarà necessario correre trafelati alla galleria di turno per l’inaugurazione delle 18, ma sarà possibile arrivare con calma al luogo dell’esposizione, immergersi nella mostra e concedersi, volendo, anche quattro salti nel vicino locale notturno Plastic, con la musica che accompagna come una “mantra” la collettiva del Gruppo Apolide, come scrivono le curatrici Sofia Baldi e Mirta Bottai. Una piccola rivoluzione? Proprio così.

Una mostra fatta da giovani artisti che parla ai giovani e per farlo al meglio abbandona i luoghi deputati all’arte, scegliendo uno spazio industriale e un orario notturno che possa accogliere e incuriosire anche chi di arte non si intende. L’importante è lasciarsi travolgere dalle molteplici suggestioni artistiche, muoversi liberamente tra le opere, trovare il proprio percorso tra pittura, scultura, fotografia o video.

Controcanto, in musica il disegno melodico secondario rispetto alla voce principale, si pone come alternativa all’armonia per dar sfogo al bisogno di evasione: una ricerca di senso non nascosta dagli artisti e che trapela nelle opere. Nella materia delle installazioni, legno, tela, cemento, rame…, vibra l’eco dell’Eden terrestre, la nostalgia primordiale di una natura che appare scomparsa.

Mauro Cierchia
Mauro Cierchia

La location scelta, un padiglione industriale, per contrappasso interagisce con ogni opera: tronchi che nascono dal pavimento, un albero che sfonda il cemento, tendaggi plasticati e colorati, cornici suntuose spezzate e adagiate a terra, lenzuoli bianchi e leggeri che soffusamente dondolano carichi di polisemie…

Dentro lo spazio PlasMa si intrecciano le voci di giovani artisti che pur essendo al principio del loro percorso artistico, hanno le idee chiare: lasciare un segno che solchi i pixel omologanti del digitale.
 
Info
PlasMa Plastic Modern Art
Fino al 4 febbraio
Ogni weekend ore 23.00 – 2.00

Gruppo Apolide: Carla Nigro, EDREV, Davide Kiuli Allodi, Virginia Evangelista, Angelica Moschin, NOBA, Francesca Rossi, Federico De Lorentis, Stefano Ferrari, Carolina Corno, MC Blingbling, Luca Venturelli, Mauro Cierchia