Quando l’arte supera ogni barriera

0

Con la testa con il cuore si va ovunque Giusy VersaceLe sale piene, il pubblico attento e silenzioso. Un’emozione continua in una interpretazione, quella di Giusy Versace, nello spettacolo Con la testa e con il cuore si va ovunque, (in scena al Duse di Bologna il 29 novembre e al Puccini di Firenze il 16 dicembre) che ha dentro la potenza della vita. Giusy sta preparando per il prossimo anno lo spettacolo Il mago di Oz in un’interpretazione sicuramente nuova e contemporanea.

Altre sale affollate, ma questa volta parliamo del Teatro patologico di Dario Ambrosi quando rappresenta uno spettacolo. Dario Ambrosi si è fatto rinchiudere in manicomio negli anni Ottanta per conoscere il mondo dei “matti” e oggi con loro esprime una forma altissima di arte, aiutato e seguito dal grande attore Sebastiano Somma.

Due esempi di libertà, ma anche di creazione di un progetto emozionale; interpretazioni autentiche di un sentimento che riesce a regalare nuovi punti di vista.

La sperimentazione può apparire sempre violenta, ma è come assaporare un cibo nuovo di cui non si riconosce il gusto: all’inizio ti stupisce e magari rifiuti la novità, ma alla fine comprendi come quella sia davvero e profondamente arte e un dono per chi ha il coraggio di mettersi in discussione.