Ci ha lasciati il creatore di libri preferito da Alda Merini

0
17

giuseppe piazza duomo ottobre 2014 aÈ scomparso all’età di 61 anni Giuseppe D’Ambrosio Angelillo, poeta, umanista, editore-artigiano, fondatore negli anni Ottanta di Acquaviva, piccola e prolifica casa editrice a Milano, così chiamata in onore del paese d’origine del poeta, Acquaviva delle Fonti in Puglia.

Trasferitosi in città all’età di 19 anni, il “poeta di strada” (la definizione è di D’Ambrosio stesso) era molto conosciuto a Milano anche per la sua bancarella in Piazza Duomo, dove vendeva i libri da lui prodotti, veri e propri gioielli artistici, realizzati con grande cura e amore, con tirature che non superavano mai le cento copie.

Studioso di filosofia greca e tedesca ed esperto di poesia russa – Fedor Dostoevskij tra gli autori preferiti – aveva conseguito la laurea in filosofia all’Università Statale e aveva insegnato in diversi licei. Le opere di Giuseppe D’Ambrosio Angelillo sono caratterizzate da rara e straordinaria purezza di sentimento, qualità saliente della sua poetica, fedele alle proprie origini e insieme aperta alle continue evoluzioni del contemporaneo.

la-poesia-di-aldaTantissimi poi i titoli da lui prodotti come editore, tra cui anche Mi ritiro dai miracoli di Vincenzo Mollica e le poesie di Alda Merini, che aveva conosciuto negli anni Novanta e della quale era divenuto molto amico, tanto che tra i due vi fu una intensa e duratura collaborazione artistica.

Giuseppe D’Ambrosio Angelillo era stato colpito da un malore qualche settimana fa e non si è più ripreso. Lascia la moglie e cinque figli.

Vogliamo ricordarlo con questi suoi versi intensi, tratti dal blog soldatorock: ricordati del bene ricevuto / non pensare sempre a quelle male parole / che non t’hanno mai portato niente / il male ti ruba e tu non te ne accorgi / il bene ti aiuta / senza mai dirti niente / e tu lo stesso manco te ne accorgi.

Chi l’ha conosciuto, così come chi ha letto i suoi libri non potrà dimenticare tutto il bello che ha portato nel mondo della cultura e della poesia contemporanea.