La nuova stagione del Manzoni di Milano

0
232

teatro-manzoni-galleryIl Teatro Manzoni è considerato da sempre il salotto di Milano, le sue stagioni sono segnate da sempre da grandi successi e anche per il 2017-18 presenta cinque cartelloni diversificati per far contenti tutti: il pubblico degli abbonati, i bambini, gli amanti della cultura, gli spettatori che vogliono ridere e quelli affascinati dalla storia dell’arte o dalla magia. PROSA, CABARET, EXTRA, CULTURA, FAMILY. Si parte il 2 ottobre con Davide Van de Sfroos e come diceva il maestro Giorgio Albertazzi, «Teatro è vedere guardando».

PROSA

La Prosa è all’insegna di testi contemporanei, spesso accomunati dall’esser stati film di successo. Dopo l’apertura con l’esilarante L’anatra all’arancia con Luca Barbareschi e Chiara Noschese, assisteremo a La guerra dei Roses dalla pellicola cult degli anni Ottanta diretto da Danny De Vito. In scena Ambra Angiolini e Matteo Cremon diretti da Filippo Dini, che ritroviamo come interprete insieme a Gigio Alberti e Giovanni Esposito in Regalo di Natale, adattamento del film di Pupi Avati. In questo filo rosso col grande schermo non poteva mancare una pièce da Woody Allen, Mariti e mogli con Monica Guerritore e Francesca Reggiani. Poi il gradito ritorno di Vincenzo Salemme e grandi coppie amate dal pubblico come Raoul Bova e Chiara Francini, Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia, Corrado Tedeschi e Brigitta Boccoli. Fuori abbonamento il D’Annunzio di Sylos Labini e la Sinigaglia.

CABARET

La stagione Cabaret è stata una delle rivelazioni di questi anni. Per il 2017-18 non sarà riproposto il Manzoni Derby Cabaret (il talent show per i comici emergenti), ma si continua con Ridere alla grande. Per la prima volta sarà presentato in esclusiva nazionale l’atteso nuovo spettacolo di Angelo Pintus, E se fosse stato il cavallo?!. A parte una trasferta a Padova il 31/12, lo si troverà in scena al Teatro Manzoni per una settimana al mese dal 30 ottobre al 29 aprile per ben 42 repliche. Nell’accurata selezione di comici proposti troviamo in cartellone Paolo Cevoli, Paolo Migone, Antonio Ornano, Giovanni Vernia. In alcune serate domenicali ci aspetta un gradito ritorno: Platone, la caverna dell’informazione con il comico Leonardo Manera e il giornalista Alessandro Milan, pronti a ironizzare sull’attualità con la complicità di ospiti a sorpresa.

EXTRA

Sei iniziative ben precise per un cartellone di Extra tra novità e conferme. Si comincia il 4 ottobre con Vittorio Sgarbi che in Michelangelo riesce a farci scoprire aspetti inediti dell’artista rinascimentale, grazie anche al talento del visual artist Tommaso Arosio e l’accompagnamento musicale di Valentino Corvino. Durante le feste natalizie spazio al Festival della Magia ideato da Raul Cremona. Per la terza edizione assume il titolo di Funny Magic, suggerendo che protagonista è la magia comica di artisti italiani e internazionali. Sul palco si tratteranno anche temi forti con Sabina Negri in dialogo col Francesco Alberoni su amore vero e gelosia violenta. Si sogna con la danza della compagnia di Liliana Cosi; mentre, novità per questa cornice, sono i processi alla Storia curati da Elisa Greco, in cui gli interpreti sono avvocati e magistrati e il pubblico compone la giuria popolare.