Un’Italia sotto le macerie della burocrazia

2
13

le-macerie-dimenticatePassato quasi un anno dal terremoto nell’Italia centrale che ha spazzato via secoli della nostra storia. Passato un anno dal disastro ferroviario in Puglia che è costato la vita a trenta persone. Passati pochi giorni dal crollo dello stabile di Torre Annunziata.

Che cosa hanno in comune questi tre drammatici episodi?

Le macerie e la burocrazia.

Passeggiare ad Accumuli è come passeggiare in un paesaggio post bellico, invaso ancora dalle macerie; così anche negli altri paese distrutti dal terremoto. Le macerie sono rappresentate anche dal disastro ferroviario con quella ferrovia monorotaia che ancora imperversa in più del sessanta per cento del nostro territorio. E le macerie di Torre Annunziata dove quella strage poteva essere evitata se ci fossero stati dei controlli.

 Un Italia che vive di burocrazia incapace di ricostruire il cuore del nostro paese.

Ma è la stessa burocrazia che non permette di portare infrastrutture sicure da una parte e controlli sugli edifici in ristrutturazione. Siamo malati di burocrazia ma questa non ci porta né ordine né onestà ma solo macerie che non sappiamo come smaltire.

2 Commenti

  1. Prossime, le elezioni: marzo 2018…e ancora non c’è il divieto di traghettare il voto avuto per una parte, alla parte opposta, perfino! … La pensione scompare…I terremotati dell’agosto 2015 son tuttora … in mezzo al terremoto, e se un s’azzarda a…ricostruirsi…son guai per lui!

    “Sensazione è che non ci sia sensata azione…”

    Sensazione è che non ci sia azione
    di tanta parte donde si compone
    quell’apparato ch’è chiamato stato
    allo stato attuale ricattato
    dalla … dea libertà di cui si bea
    finché non inciampi in qualche altra idea.

    “Agire…O non agire” è il gran dilemma!
    E, nel caso, con energia o con flemma?
    Con stratagemma oscuro, o con chiarezza?
    S’attrezza a far… però non ne ha fierezza
    e pochezza – spesso – soltanto n’esce…
    Ché a stare in equilibrio … non gli riesce.

    E come da un kebab giù cola il grasso
    passo, passo di … stramberie è ammasso.
    -Pe’ usar finezza – che altro c’è, altrimenti,
    per dir di niente affatto eccelse menti
    del non fare, o strafare, o a solo, o a ola…
    Che … campar… già è tutto grasso che cola!

    E al…Voto-Mercato, è tutto un affanno
    di tutti che danno … e tutti che fanno…
    Come in un gioco a chi spara più in alto,
    e – di più alte vette – tutti all’assalto…
    “Non-fatto”, o “Stra-fatto”…?… Tutto scordato! …
    Con la pretesa d’un nuovo mandato.

    Da locandine e manifesti in strada
    cola putrente un grasso che disgrada
    pel “non-credo” che quasi ognuno emana,
    perché…vaghezza umana può far vana
    la scelta del votante, ché il suo voto
    traghettar si può, ancora … Com’è noto.

    Si sforza ognuno a chi, più, fa… moina
    e già s’allena a dir: “Tanta rovina
    è…roba che c’era…!”… Però, d’altronde,
    baraonde varie e decisioni immonde
    han portato …l’ “eterna giovinezza”!
    che…spazza la pension … cui non è avvezza.

    E … “Il popolo – lamentan – non ci apprezza!…
    perché per nostra colpa si deprezza
    la vita sua, con tasca, e tradizione …
    Di malcostume, accusa, e di finzione…
    Perché dopo anni – pur con tutto il voto –
    stava, e sta ancora … in mezzo al terremoto…”…

    Armando Bettozzi – 20 gennaio 2018

  2. “Burocrazia,
    il peggio spauracchio che ci sia”

    Bambino capriccioso, ti prometto
    che se ancora sarai disobbediente
    e non inizi invece a far l’ometto,
    non chiamerò l’orco, ch’è un buono a niente,

    ma immantinente fuori dal cassetto
    faccio venir quel mostro prepotente
    unghiuto e brutto re d’ogni dispetto,
    ch’è il vero gran terrore della gente.

    Percio’ sta’ attento, ragazzino mio,
    che davvero, sennò, Burocrazia
    vien su a cercarti ed a portarti via!

    Se invece sarai buono, chiameremo
    gli orchi e le streghe della fantasia
    più bravi e buoni di quel mostro scemo.

    Armando Bettozzi – 26 Gennaio 2017

Comments are closed.