Premio Margutta ad OFF: “Lo dedico a tutti gli artisti che non hanno voce”

0
227

Si è tenuta ieri, nella splendida cornice della terrazza dei Mercati di Traiano, la XII edizione del Premio Margutta – La Via delle Arti. Si tratta di uno degli appuntamenti culturali più prestigiosi a livello nazionale programmato storicamente nella città di Roma. Grande successo di pubblico e premiati di eccellenza per un appuntamento che ha avuto i prestigiosi patrocini di Roma Capitale – Assessorato allo Sviluppo Economico Turismo e Lavoro, della Regione Lazio e dell’Associazione Internazionale di Via Margutta.

 

La giornalista Cinzia Malvini ha condotto la piacevolissima serata dedicata ad uno dei luoghi più famosi della città di eterna “Via Margutta”, un vero e proprio museo a cielo aperto, la via degli artisti e dei creativi conosciuta e celebrata in tutto il mondo.

Il “Premio Margutta – La via della Arti 2017” è stato conferito per la Sezione Editoria al Direttore Editoriale del Il Giornale OFF, Edoardo Sylos Labini come riconoscimento del lavoro svolto in merito alla promozione di tutti quegli artisti che pur meritevoli, non riescono ancora ad avere una visibilità di massa, ma anche per aver riportato decine di artisti a raccontarsi negli anni in cui anche loro erano OFF, ovvero meno conosciuti dal grande pubblicoil premio per la Sezione Musica va ad uno dei talenti più versatili della canzone italiana Noemi; per la Sezione Moda il premio viene conferito a CANGIARI, primo marchio di Moda Etica di fascia alta italiano, per la Sezione Arte alla DOMVS Bulgari, un vero e proprio piccolo museo situato al primo piano del negozio storico di Bulgari in Via Condotti 10 nel quale è possibile ammirare solo su appuntamento le creazioni di alta gioielleria della Collezione Heritage realizzate dalla Maison nel corso di premiazione 1oltre 130 anni; per la Sezione Giornalismo ritira il premio la Dott.ssa Ida Colucci Direttrice del telegiornale della seconda rete Rai; per la Sezione Cinema conferimento a due fra i principali protagonisti del Cinema Italiano Carolina Crescentini e Alessio Boni; il premio per la Sezione Teatro ad una delle figure artistiche più poliedriche del panorama nazionale, Elena Sofia Ricci; ha ritirato il premio per la Sezione Televisione Tiberio Timperi, volto tra i più noti di casa Rai; il  premio per la Press/News è stato conferito al giornalista del TG1 Alessio Zucchini; per la Sezione Fiction il premio va al giovane e affascinante attore Flavio Parenti; infine Tina Vannini è stata premiata insieme al marito Claudio per il progetto Il Margutta vegetarian food&art, conosciuto a livello internazionale sia come l’eccellenza italiana della cucina vegetariana e vegana, sia per essere una delle gallerie d’arte contemporanea più attive del panorama romano.

Il “Premio Margutta – La via della Arti 2017” intende valorizzare anche tutte quelle attività che si propongono di portare avanti la cultura dell’arte italiana conferendo una targa speciale la “Italian Style” che quest’anno è stato conferita al Margutta Home, uno showroom virtuale innovativo; ad Antonella Frontani, giornalista e scrittrice per il progetto gratuito di educazione cinematografica nelle scuole e a Gino Tozzi Senior Private Banker di FinecoBank.

Il premio Margutta si impreziosisce anche nelle sue vesti, in quanto la famosa scultura conferita prende ispirazione dalla celebre “Fontana degli Artisti” dell’architetto Pietro Lombardi e che per questa edizione è stata disegnata dal famoso orafo Gerardo Sacco.

Una serata di successo di cui l’art directort Antonio Falanga, si è ritenuto particolarmente soddisfatto grazie al lavoro in sinergia di “Together eventi comunicazione” con la “P&G Events” di Grazia Marino. L’evento non manca di aver avuto una forte vocazione sociale grazie alla collaborazione con Action Aid, iniziata già qualche edizione fa