Musica e arte “green” per festeggiare le mamme d’Italia

0
78

IMG_2827Arte ed ecologia, musica e magia per festeggiare la “mamma” in una maniera inedita. Andando a prendere il latte, come Morandi suggeriva 54 anni fa. Con la cultura che diventa divertimento, con l’arte che si fa ecosostenibile. Oltre 2mila partecipanti, divisi in 12 tour, per due ore all’insegna di musica, spettacolo e gioco “green & educational”. L’iniziativa, promossa dalla Centrale del Latte di Roma presso gli stabilimenti dell’azienda, è un bellissimo potpourri di note, colori, illusioni.

L’inizio dell’attività è a ritmo di musica, con la band dei Riciclato Circo Musicale, 4 giovani musicisti di Ancona, i cui strumenti musicali sono realizzati con oggetti di recupero. Come la loro riproduzione della kora africana, realizzata con boa, forchette, zappa e manici di scopa. Ribattezzata, guarda caso, “bora”. Loro sono i promotori dell'”elettrodomestica”, un genere musicale, tutto loro, che fonde tantissime musicalità, dal rock al reggae.

Grandi e piccoli sono poi coinvolti nella realizzazione di laboratori creativi per dare nuova vita alle confezioni dei prodotti della Centrale del Latte di Roma. L’arte diventa “green” ed ecosostenibile, con la creazione di simpatici manufatti realizzati interamente con materiali di recupero. Negli occhi dei bambini un entusiasmo particolare. Quello di scoprire che con una bottiglia di plastica è possibile realizzare una collana e un fiore, e che con un giornale abbandonato è possibile ridisegnare e reinventarsi il classico “bacio” di Klimt.
IMG_2828
Ci si sposta poi nello spazio produttivo dell’azienda. E si raccontano così tantissimi curiosi aneddoti sulla Centrale del Latte di Roma. Delle sue 40mila mucche da mungere sparse per tutto il Lazio, dei 400mila litri prodotti ogni giorno e dell’affascinante catena di montaggio che produce, prevalentemente, latte microfiltrato e fresco pastorizzato. Fiore all’occhiello della grande sala una macchina che “genera” 27mila bottiglie l’ora, la più grande in Europa per il latte fresco, attiva circa 20 ore al giorno.

I visitatori incontrano, poi, l’illusionista Vittorio Marino, che accoglie bambini e genitori con magie, cappelli a cilindro e foulard colorati. Sembrerebbe un semplice prestigiatore, ma in realtà si tratta di un vero artista, eclettico e originale. Uno dei migliori in Italia. Basti pensare che nel 2012 è stato finalista al Campionato Mondiale di magia ottenendo il quarto posto in Magic Comedy. E che nel 2014 ha ottenuto il secondo premio nella Magic Comedy al Campionato Europeo Magia.

A conclusione del tour arriva il gruppo Extra Dixie Jazz Band. L’ensemble, formato da 6 professionisti, racconta la storia del Jazz: dalle origini di New Orleans agli anni ruggenti di Chicago, dalle musiche di Gershwin e Carmichael fino a Duke Ellington e al Jazz Revival degli anni 50.

L’apertura dello stabilimento al pubblico con questa festa della mamma – dice la dr.ssa Angela Leone, Responsabile della Comunicazione della Centrale del Latte di Roma – vuole essere un modo molto semplice per ringraziare i nostri clienti più fedeli e tutti coloro che operano per e con la Centrale del Latte di Roma che produce un latte sempre di altissima qualità, con un’attenzione particolare all’ambiente e alla Sua tutela“.