A Sanremo le scarpe di Keanu Reves e le lamentele della sala stampa

0
35

Avete presente quando in un ristorante entra una bellissima donna e voi, magari accompagnato dalla vostra compagna , fissate su di lei lo sguardo? Cosa succede? Di solito accade che la persona che è al vostro fianco cercando affannosamente un difetto esce con una frase tipo “si veste male”. Esattamente in quell’attimo ad ognuna di noi ci viene un pensiero semplice e spontaneo alla Totò “…ma fammi il piacere !”.

Così è accaduto ieri sera a Keanu Reves entrato nel teatro dell’Ariston bello come il sole, simpatico e disponibile, ha scherzato suonato il basso prestandosi alla coppia Conti – DeFilippi con ironia. Oggi tutti parlavano delle sue scarpe! Lo so che non erano particolarmente adatte ed io personalmente non sono un trans-setter ma, e dico ma, fatemi il piacere! L’invidia e’ un brutto male e credo che la maggior parte di noi uomini vorrebbe essere come l’attore americano e, credo di non sbagliarmi, poche donne rifiuterebbero una cena romantica al lume di candela con lui. Ma l’invidia e’ cosa brutta è fa perdere di vista la realtà delle cose.

Sempre dietro le quinte molti in sala stampa parlano della poca disponibilità di alcuni ospiti internazionali, cosa assolutamente vera ma che ogni anno si ripropone con assoluta puntualità . Ricordiamoci sempre che Sanremo e’ la festa della canzone italiana dove l’apparizione straniera fa da corollario allo spettacolo televisivo. Dopo essere rimasto colpito la prima sera dalla esibizione di Elodie e della Mannoia, la seconda serata mi ha regalato una emozione straordinaria con Giorgia capace di far venire i brividi a chiunque. Tra i nuovi “big” Francesco Gabbani merita un posto d’onore. Ha la musica nel sangue e sara’ certamente tra le rivelazioni di questo sessantasettesimo festival di Sanremo.