Confassociazioni: con CulturaIdentità una nuova sinergia per nutrire la cultura

0
134

“Unire le forze per portare avanti progetti comuni è una delle caratteristiche principali di CONFASSOCIAZIONI. Per questo abbiamo sposato subito l’iniziativa Cultura Identità di Edoardo Sylos Labini”. 
Lo hanno dichiarato Adriana Apicella e Giuseppe Pino, i due vicepresidenti di CONFASSOCIAZIONI Cinema Arte Teatro.

download-1

“La nuova rete movimentista di Labini, che parte dalle pagine del suo ilgiornaleOFF.it, convalida in pieno la mission della nostra branch – ha affermato Adriana Apicella, che è anche Direttore Generale di CONFASSOCIAZIONI – . Unire le forze per portare avanti un impegno comune, ovvero sostenere la cultura e le imprese ad essa collegate, come pure dare voce a tutti i soggetti coinvolti, è sicuramente un concreto passo in avanti per difendere la nostra identità territoriale e dare linfa all’economia della cultura, di sicuro uno degli asset strategici del sistema Italia”

“Attraverso Cultura Identità – ha continuato Edoardo Sylos Labini che è anche direttore editorialeculturaidentita del webmagazine – cercheremo di fare sistema tra operatori culturali, artisti, imprenditori e associazioni, ma anche singoli cittadini che hanno a cuore il destino e il futuro della nazione più bella del mondo, promuovendo incontri e iniziative culturali su tutto il territorio nazionale.”

“La partnership precedentemente stipulata con CONFASSOCIAZIONI Beni Culturali – ha concluso Giuseppe Pino, uno dei due Vice Presidenti di CONFASSOCIAZIONI Cinema Arte Teatro – ha dato il via ad uno scambio di competenze professionali che seppur diverse tra loro, sono fondamentali le une alle altre. Anzi proprio grazie a questo scambio di idee e di competenze, le professionalità ne escono rafforzate. E questa nuova sinergia con l’iniziativa di Sylos Labini non fa altro che convalidare la forza e le potenzialità di un sistema di rete, qual è appunto quello della nostra Confederazione, dove collaborazione e condivisione rappresentano la regola e non l’eccezione”