Milano diventa una grande gif a cielo aperto

0
102

Quando si pensa al disegno di un personaggio, oltre a immaginarci subito qualcuno di noto, magari un politico, la mente rievoca caricature realizzate da vignettisti o ritratti d’autore.

Avete mai pensato che dei personaggi potreste essere voi, gli uomini cosiddetti comuni?

Lorenza Negri e Caterina Pinto di Boombang Design, uno studio di graphic design e illustrazione con base a Milano, hanno dato corpo con #Postcardfromisola a un’idea che frullava ormai da un anno download (2)rispondendo, indirettamente, a questa domanda. Hanno realizzato, infatti, delle gif animate legate al quartiere isola partendo proprio dall’osservazione e dagli incontri per strada, in libreria, al supermercato, nei luoghi vivi.

Ci hanno raccontato che questo desiderio è nato spontaneamente, con l’intenzione di mappare un territorio in maniera simpatica e creativa. Per correttezza le due illustratrici hanno chiesto anche la liberatoria e con alcuni di loro hanno avuto modo di dialogare ed esporre il progetto e, va detto, che le gif sono molto somiglianti agli originali.

Spesso si dice che viviamo in una società 2.0 in cui tutti sono distratti, invece quest’idea particolare, nata dall’ispirazione dalla realtà, è sintomo di quanto con certe iniziative e intuizioni si possa sconfessare il motto secondo cui vige l’indifferenza. Ci sono volti e persone che comunicano e ci rimangono impressi servendoci a un bancone del bar o incrociandoli all’uscita di un supermarket. La Negri e la Pinto sono riuscite a cogliere quei “tipi” riconoscibili e riconosciuti dagli altri abitanti del quartiere isola captando le loro specificità.

BoombangDesignIl 7 luglio, durante la presentazione del progetto, colpiva vedere come chi era stato soggetto-oggetto della gift card avesse avuto voglia di partecipare. Dall’altro lato si è avvertito e toccato con mano il coinvolgimento degli abitanti di quelle vie, quasi facessero a gara per riconoscerli. Sembra una guida turistica umana e viva!

Le due ideatrici ci hanno svelato che il tam tam, dopo il lancio della prima gif, è stato subito virale e si è creato un passaparola tale per cui molti le contattavano proponendosi o segnalando altri personaggi che secondo loro andavano fatti.

«Sarebbe bello mappare tutto il territorio della nostra città», ci hanno confessato, «coordinando altri studi, ognuno in una zona». Sì perché, ci tengono a sottolinearlo, «nessuno può farlo per un altro quartiere» perché va vissuto e non attraversato come un semplice passante.

http://www.boombangdesign.com/postcards-from-isola/