Walter Fontana declina i mille volti dell’amore

0

Ci sono avventure artistiche che nascono dal web: da Justin Bieber a Shawn Mendes, fino ai nostrani Benji & Fede e al caso meno recente dei Lost. Il gruppo pop-rock vicentino fondato da Walter Fontana nel 2003 passò infatti da Myspace alla pubblicazione di 3 album (XD, Sospeso, Allora sia buon viaggio), fino al riconoscimento del Best Italian Act agli MTV Europe Music Awards di Berlino. Ma è il 2011 quando la band si scioglie, e iniziano così per il suo leader una serie di viaggi alla ricerca di emozioni artistiche e vitali. Nuovi equilibri e percorsi che si MUSICA_FOTO 2riflettono nel primo album da solista di Fontana, Sono Qui, distribuito da Universal Music Italia su etichetta discografica Accademia Edizioni Musicali.

Dieci tracce che esprimono la rinascita professionale e personale del cantautore in un progetto intimo e ricco di sonorità, che vanno dal pop al rock dall’elettronica all’R’n’B. Un lavoro che si fregia di preziose collaborazioni (Niccolò Agliardi, Giovanni Caccamo e il produttore Placido Salamone) tra cui quella di Jethro Sheeran, famoso rapper inglese che duetta con il cantautore nel singolo Perfetto, con videoclip diretto dal campione di bike trial Vittorio Brumotti. Ad aprire l’album l’energia della rinascita di Infinito, per poi raccontare la necessità di tornare all’origine delle cose, unica panacea per eventuali deliri da successo. Un continuo perdersi e ritrovarsi lungo quella strada chiamata vita, dove non può mancare l’amore: da quello sospeso, ispirato da vicende personali e dal film Upside Down di Juan Solanas (in Pioggia D’Agosto), al più ardente della ballad Sei Tu. A chiudere il cerchio, Sono Qui, piano e voce che cresce fino ad esplodere in un urlo di speranza. Quella di scoprire la propria forza.