Street Art per il Giubileo? Macché! Tutti a Coppedè o ai Musei Vaticani

0
28

L’amministrazione romana dell’ormai svanito sindaco Marino ci ha lasciato in eredità per il Giubileo “percorsi ad hoc in centro e in periferia” con le opere di street art di Alice Pasquini in via dei Sabelli o a Tor Marancia, di Hitnes a San Basilio e persino di Diavù di là dal GRA. Mi domando chi andrà a godersi queste meraviglie d’ ”arte contemporanea” immaginando che tali scelte estetiche non incontrerebbero il favore neppure degli spacciatori locali.  

Credere che i turisti in visita nell’Urbe decidano di andare a vedere queste “opere d’arte metrolitana” piuttosto che i Musei Capitolini, o “i Vaticani” indica come spesso gli amministratori pubblici non conoscano per nulla la Bellezza ma soltanto l’autoreferenzialità delle proprie illusioni, promuovendo opere che non migliorano d’un sol grado la vita dei residenti, perché il nuovo brutto si aggiunge a orrori già presenti, mentre decine di altri luoghi storico-artistici in città vengono dimenticati e abbandonati a loro stessi.

La street art è un ulteriore incubo estetico, un affronto a coloro che avrebbero bisogno della Bellezza, non “grande” ma reale, per dirigere verso il bene le loro anime e il degrado sociale di certi ambienti non si combatte con i murales ma facendo sì che le persone vivano in luoghi belli e armonici.

Perché invece non promuovere luoghi poco conosciuti e visitati dai turisti, come il Quartiere Coppedè, oppure le architetture ideate da Brasini e altri? No, quelli no, odorano di passatismo e forse anche di “Fascismo”. Per cui l’ordine sarebbe quello di rimuovere ogni memoria storica dell’esecrato ventennio anche dai monumenti, in una damnatio memoriae siglata dall’ignoranza radical chic.

Vorrei sapere quanti di Destra sanno chi fosse Armando Brasini, gli stessi politici che di fronte a quest’ennesima sconcezza tacciono, in quanto non colti in materie artistiche e culturali non diversamente dai loro colleghi sinistri, perché troppo impegnati a sedere in Campidoglio.

Mi aspetto che uno di questi giorni facciano imbacuccare Corviale da Christo… tanto peggiorare non può.