Gli italiani vogliono i controlli alle frontiere

5
7

Gli italiani vogliono che l’Italia ripristini i controlli alle frontiere per fronteggiare l’emergenza immigrazione e non pensano che questo atto significhi la fine dell’idea di Europa. E’ quanto emerge dal sondaggio di Euromedia Research di questa settimana, che pone l’accento proprio sul caso “controlli alle frontiere”
In questa edizione si parla anche di Unioni Civili, delle intenzioni di voto e della fiducia nei confronti del Governo che torna a scendere, piazzandosi al 27,6%.

Sfoglia il sondaggio

Registrati nella Community di Euromedia Research e potrai partecipare ai prossimi sondaggi per far conoscere la tua opinione sui fatti principali della società, della politica, su nuovi prodotti e servizi.

5 Commenti

  1. E’ intollerabile che gli italiani subiscano decisioni contrarie al loro volere e un governo illegittimo continui imperterrito a decidere sulla loro testa .Sugli immigrati, unioni gay , in economia e su tanti problemi in cui versa l’italia nessun governo può permettersi di decidere senza che prima sia chiamato a pronunciarsi con libere elezioni il popolo italiano. In caso contrario non si potrebbe fare altro che denunciare senza ombra di dubbio l’avvenuta instaurazione della dittatura in questo paese.

  2. Perché, gliene frega niente a qualcuno cosa vogliono gli Italiani?

  3. Ormai,c’è una sola cosa da dire,,anzi da gridare:L’ITALIA AGLI I TALIANI!!

  4. Su un argomento come questo che “tocca” profondamente tutti gli italiani e ne condiziona la vita di oggi e quella di domani dei nostri figli, nipoti e generazioni a venire, è assolutamente necessario che siano i cittadini a decidere e non il Governo, attraverso un legittimo referendum.
    Questo è chiaro che non avverrà mai , perché con l’avvento dell’Unione Europea è pian piano scomparsa la democrazia e comunque se davvero ci fosse un referendum in Europa, tutti e ripeto tutti i politici, hanno la consapevolezza che oltre il 60% dei votanti chiederebbero non solo il ripristino dei controlli alle frontiere ma probabilmente con l’ausilio dell’esercito.
    E’ del nostro futuro che si parla e della sopravvivenza della nostra cultura, storia e valori.
    I media la smettano di mentire e dicano la verità su ciò che davvero pensa la stragrande maggioranza delle persone e non diano solo e sempre risalto, alla futile minoranza degli ipocriti moralisti paladini dei diritti umani, che si pavoneggiamo quali garanti dei migranti e rifugiati cui voglio garantire la possibilità di vivere nel nostro paese MA OVVIAMENTE BEN LONTANI DAI QUARTIERI DOVE VIVONO E DALLE SCUOLE FREQUENTATE DAI LORO FIGLI.

  5. Mi pare il minimo.
    Grazie all’azione combinata di strategie e tattiche perseguite in nord Africa e medio oriente oltre a quelle più giùdabbasso in Africa, il cosiddetto ISIS sta facendo una ritirata strategica in europa.
    Se non fosse tragica, sarebbe anche divertente, si vanno a bombardare quelli che hanno finanziato e infiltrato per destabilizzare la Libia&C ottenendo gli attuali risultati.

Comments are closed.