Le cappe senza tempo di Theodora Bak

0
bak

ABS_4854a-compressorProteggersi con un manto, godere del fascino misterioso e senza tempo delle mantelle.

Basta indossare una cappa per ripercorrere la storia del costume, dall’antica Grecia allo stile impeccabile dei gentiluomini dell’800, e ritrovarsi avvolti in un capo che, grazie al suo fascino intramontabile, è rimasto moderno pur conservando la sua anima enigmatica.
Affascinata dalle infinite possibilità di un pezzo dalla indiscussa versatilità, Maria Federica Bachiddu, ha deciso di riversare tutta la sua creatività in questo pezzo, con il suo brand, Theodora Bak. Sono nate così le sue cappe, che strizzano l’occhio ai capolavori del cinema da ‘La Dolce Vita’ a ‘Il marchese del Grillo’, da indossare quasi fossero il manifesto della crasi, perfetta, di tradizione artigianale e innovazione. Un marchio unico, come unici sono i suoi prodotti: realizzate a mano, utilizzando tessuti spesso rubati al guardaroba maschile abbinati alle sete preziose scelte per le fodere, le cappe di Theodora Bak si trasformano, all’occorrenza, fino al punto di diventare abiti o spolverini, per adeguarsi alle esigenze quotidiane grazie all’uso di ganci e lampo: si allungano, si accorciano, sfoggiano cappucci da rimuovere a seconda delle necessità.

 

[slideshow_deploy id=’53868′]