La grande madre e le ossessioni di tutti noi

0
11
la grande madre

grande madre

29 stanze, oltre 400 opere di 139 artisti, scrittori e registi. Tutto questo con un solo obbiettivo: rappresentare la figura della donna e della madre. Questo lo scopo de “La grande madre”, mostra organizzata dalla Fondazione Trussardi a Palazzo Reale di Milano.
Rendere il trasformismo e la complessità della donna attraverso il suo corpo e il suo ruolo di madre finanche al rigetto di quest’ultimo.
Un’evoluzione marcata che si sussegue, stanza dopo stanza, senza strappi, ma anzi come naturale continuo di un cammino di crescita e auto conoscenza.

La grande madre
I nomi degli artisti sono di assoluto rispetto e passano da Lucio Fontana a Sigmund Freud, da Meret Oppenheim a Boccioni, Marinetti, Duchamp (Marcel e Suzanne), Dalì, Frida Kahlo, Nari Ward (meravigliosa l’installazione Amazing Grace, nel suo concetto di astrattismo totale, un incubo lucido e ineluttabile). E ancora: Jeff Koons, Andy Warhol e Louise Bourgeois.
Numerosi artisti quindi, che spaziano dalla pittura, alla scultura, alla fotografia, perfino registi (scatti de La ciociara e Psycho) per una estesa varietà di rappresentazione della donna, della sua psicologia, il suo corpo, i desideri, gli istinti, la lussuria, le frustrazioni, gli obblighi e soprattutto la vita che ruggisce forte salendo su dalle forme di questa creatura multiforme e indecifrabile che ha avuto, soprattutto nello scorso secolo, uno sviluppo unico e totale.

Jeff Koons - La grande madre
Altra caratteristica fondamentale della mostra è il trasformismo con l’archetipo junghiano del femmineo generatore, che lungo il percorso continua a mutare a seconda dello sguardo dell’artista.
Una mostra profonda, viscerale, di complessa assimilazione che richiede almeno un paio di visite ma, prorompente a livello emotivo, capace di scavare fino a quei ricordi viscerali che ognuno conserva con la propria madre. E in fondo è questo lo scopo dell’arte, fondere vita, amore, sesso e frustrazioni e sbattercele in faccia mentre una ninna nanna culla in noi le nostre gioie più sublimi e i nostri incubi più inconfessabili.

La grande madre

——-

> La grande madre

fino al 15 novembre 2015
Palazzo Reale
Piazza Duomo 12, Milano

Orari

lunedì: 14.30 – 19.30
martedì, mercoledì, venerdì e domenica: 9.30 – 19.30
giovedì e sabato: 9.30 – 22.30

Ingresso Intero: 8 euro – Ridotto: 5 euro

Fondazione Nicola Trussardi
Piazza Duse 4 – 20122 Milano
T. +39 02 8068821 – info@fondazionenicolatrussardi.com