Buon appetito, cucina Jackson Pollock!

0
23
Jackson Pollock

La mostra Dinner with Jackson Pollock: Recipes, Art & Nature, ospitata fino al 9 giugno nel Salone Centrale del Complesso del Vittoriano (Ala Brasini) a Roma, è un racconto in 51 immagini che la fotografa Robyn Lea ha creato immortalando i piatti che un gruppo di chef hanno realizzato a partire dalle ricette del principe dell’espressionismo astratto.

Di fronte al turbolento panorama umano di Jackson Pollock, Robyn Lea ha messo da parte il ribellismo, la povertà, l’interesse per le filosifie orientali, l’infatuazione per Krishnamurti, la depressione, i ricoveri nelle istituzioni psichiatriche e le tele distese sul pavimento del pittore statunitense, per puntare l’obiettivo su uno scorcio del tutto inedito della sua esistenza: la vita del pittore nella casa di campagna di Springs, a Long Island, nella quale si trasferì nel 1949 con la moglie, la pittrice Lee Krasner, e in particolare sul regime culinario della coppia.

I coniugi Pollock amavano ricevere amici e cucinare per loro le ricette che prendevano origine dall’amore intenso dell’artista per la natura, per l’orto, per la pesca e per i cibi freschi e selvatici. Con l’aiuto di Francesca Pollock, figlia di Charles, l’altro fratello artista, la fotografa è venuta a contatto con un mondo sommerso fatto di ricette scritte a mano su fogli di quaderno strappati, infilate nei libri e persino sul retro delle prescrizioni dello psichiatra di Jackson.

La dispensa della coppia trabocca di ricordi gastronomici, anche grazie a nipoti e pronipoti che hanno contribuito a conservarli. Com’è vero che l’arte di un fotografo sta nel far sì che un dettaglio non sia mai fine a se stesso, ma diventi una nuova prospettiva per il tutto, ecco che la mostra, immagine dopo immagine, ricompone i tratti conosciuti della personalità di Pollock con tutte le sue urgenze biografiche, con tutti gli eccessi, fino a quella definizione di Argan di “maggior maestro del caos moderno». La mostra rientra nel progetto “ROMA verso EXPO”, un ricco programma di mostre, conferenze, e incontri, che consentirà ai Paesi aderenti a Expo Milano 2015 di presentare in location esclusive le eccellenze.