Virginia Raffaele, coraggiosa, perfino sexy…

2

L’ha fatto di nuovo. Nonostante le minacce di querela da parte della criminologa Roberta Bruzzone, Virgina Raffaele ad Amici l’ha imitata ancora. Una sfida. 

o-RAFFAELE-BOSCHI-facebook
Virginia Raffaele imita Maria Elena Boschi

Perché alla fine la meglio è lei, Virginia Raffaele. Stavolta è riuscita a far arrabbiare la criminologa Roberta Bruzzone, che dopo il serale di Amici con la sua imitazione ha minacciato querele. E non è la prima volta che la Bruzzone se la prende con la Raffaele, era già successo nel 2011.
Ma ricordiamo anche la fantastica imitazione del ministro Maria Elena Boschi a Ballarò, quella dello “Shabadabada” da allora in poi entrato nel lessico anche dei commentatori politici più seriosi. La scenetta si era attirata le accuse di sessismo della stessa Boschi (complimenti per l’autoironia), e della più temibile custode del politicamente corretto, la presidente(ssa) della Camera Laura Boldrini, una che all’ironia è notoriamente immune.

Ma ricordiamo anche una fantastica Belen Raffaele-Style, una Renata Polverini una Ornella Vanoni (anche lì ci fu del risentimento), una Nicole Minetti perfetta e una Francesca Pascale meravigliosa, che infatti non se la prese e disse che avrebbe invitato la Raffaele a prendere un caffè.

Insomma, la Raffaele è capace di offrire uno straordinario campionario di tipi italiani, resi “mostruosi” come legge di caricatura impone, con l’uso di un artigianato attoriale impeccabile.
Tutta un’arte forbita e raffinata la sua (che finora non ha corso il rischio di trasformarsi in un’autoparodia dell’intellettuale engagé come è successo a Sabina Guzzanti). Figlia di circensi, cresciuta al Luna Park dell’Eur, passata attraverso l’accademia, gli spettacoli teatrali, la danza, e finalmente la tv (dove ha iniziato con i due geniacci Lillo e Greg) Virginia Raffaele sa perfino essere sexy quando vuole, e sa calarsi in faccia la maschera dei tipi più improbabili, vedi alla voce Sharon Cenciarelli o Consuelo Pestrada, due suoi meravigliosi personaggi. E, come satira comanda, sa far incazzare.

2 Commenti

  1. onestamente, senza offesa per nessuno.. quando parla la Bruzzone, io la guardo, perché è parecchio avvenente.. nel caso della Raffaele, oltre a guardarla per la sua avvenenza, la sto pure ad ascoltare e mi faccio delle sane risate che la Bruzzone se le scorda

Comments are closed.