A Milano in punta di piedi

0

Protagonista delle più recenti pagine patinate della moda, Milano ha fatto mostra dei prossimi trend che, scesi dalla passerella, invaderanno le vie delle metropoli della moda il prossimo autunno. Pellicce, lunghi cappotti, abiti che mixano le linee più caratteristiche di guardaroba maschili e femminili popoleranno le strade tra poco più di sei mesi.

E le scarpe? Da sempre riconosciute come oggetti culto dalle fashioniste-feticiste di tutto il mondo, le calzature hanno fatto bella mostra di sé sulle passerelle, così come durante le presentazioni delle nuove collezioni.
Parlando di calzature non si può non partire con un debutto importante, quello della brasiliana Paula Cademartori. Amatissima in tutto il mondo per le sue borse multicolor che hanno colpito al cuore le modaiole globali conquistando le pagine dei magazine più prestigiosi, la creativa ha deciso di lanciarsi in una nuova avventura, da percorrere- ça va sans dire- sui tacchi altissimi. Ancora una volta sono i colori a farla da padrone, combinandosi in accostamenti cromatici e motivi decorativi che il prossimo inverno vedremo senza dubbio ai piedi delle protagoniste del jet sei internazionale, strette dai lunghi lacci sottili, punto di forza dell’intera collezione. Ma la Cademartori non è l’unica giovane ad aver regalato i propri diktat in fatto di scarpe alla moda in occasione dell’ultima edizione di Milano Moda Donna. Accanto a lei altri promettenti designer pronti ad invadere gli scaffali delle boutique hanno raccontato il loro modo personale di intendere la moda e di calzare i piedi. Un esempio? Giannico, aka Nicolò Beretta, giovanissimo paladino dell’astrattismo formato calzatura, che ha fondato il suo brand da poco più di un anno e già è salito alla ribalta con le sue scarpe ironiche e divertenti che solo qualche settimana fa sono scese dalla scalinata più temibile del tubo catodico, quella del Teatro Ariston di Sanremo, ai piedi di Arisa. Per lui l’inverno sarà coperto di bocche, farà sbocciare grandi sfere sui talloni e vestirà -letteralmente-con imponenti colletti tempestati di pietre decollété e ballerine.
Già consolidato sulla scena internazionale da tempo, Mambrini invece sfiderà il freddo a suon di maxi farfalle, ricami articolati o vaporosi pon pon, tema caro anche ad Alessandro Michele, nuovo direttore creativo di Gucci, che ha stravolto i canoni estetici del marchio in sole 3 settimane. Per lui, il nuovo corso del brand calcherà rigorosamente la strada del comfort, ravvivato da un tocco decisamente esuberante. In passerella il designer ha proposto tacchi rasoterra, che siano sabot, zoccoli o stravaganti scarpe coperte di pelliccia, e segnate dall’iconica staffa simbolo della griffe, con l’unica eccezione di pump shoes da stringere con leziosi laccetti decorati con pon pon, appunto. A proposito di novità anche Car Shoe ha dato una svolta contemporanea ed eccezionale ai suoi prodotti. Accanto ai più classici mocassini –ravvivati però da disegni animalier e pietre multicolor- il marchio propone un autunno inverno comodo ma al tempo stesso non banale, fatto di zoccoli in legno di tiglio con tomaie in cavallino stampato, foderate in pelle o in pelliccia di montone o in alternativa pratici stivaletti per affrontare anche le temperature più rigide.

Pratiche e pensate per un uso quotidiano anche le scarpe di Fratelli Rossetti, che puntano sull’accostamento cromatico e di materiali (che si traduce nel binomi pelle-cavallino) per stringate, ankle boots e stivali.
Decisamente orientato verso la sensualità, invece, è l’autunno inverno 2015 firmato Sergio Rossi. Angelo Ruggeri, designer del brand, si è lasciato ispirare da Bianca Brandolini D’Adda, musa del prossimo inverno, per realizzare la sua collezione ad alto tasso di femminilità. Il risultato? Calzature che giocano sul contrasto eterno tra bianco e nero, tacchi triangolari, silhouettes enigmatiche e dettagli minuziosi come i bottoncini che decorano i modelli. Fiore all’occhiello della nuova collezione poi, è lo stivale ricamato in lycra stretch e rete: i motivi e le trasparenze fanno sembrare questo cuissard una calza, e accendono le gambe di sensualità. Destinate alle donne dal sex appeal ben definito anche le scarpe gioiello di René Caovilla. Fiori che si inerpinano sui tacchi –ovviamente altissimi- listini, cristalli, borchiette e perle definiscono i modelli che il prossimo autunno impazzeranno ai piedi delle fan del brand.

di Donatella Perrone

 

[slideshow_deploy id=’25211′]