“Death Metal”: orrore nelle colline pavesi

0
9

Quando una band si perde nelle colline dell’Oltrepo

di Alessandro Bruschi

Se dico horror e aggiungo anche la parola dove, tutti risponderete immediatamente Stati Uniti. Voglio dire, chi è quel pazzo che concepirebbe un horror convincente ambientato in Italia, o per essere precisi nel pavese? Ecco, superando questo pregiudizio un po’ figlio della tipica esterofilia esotista italiana, Tito Faraci che più o meno tutti conosciamo per il suo lavoro nel mondo del fumetto, ha saputo generare una forte risposta al quesito di sopra.

Figlio un po’ della fantasia lovecraftiana, un po’ dell’impronta di King, “Death Metal” ti catapulta dentro l’avventura dei Tiamat, sul sedile posteriore del loro Westfalia che dalla Puglia li porterà a suonare ad un festival nel nord Italia. “Ho preso ispirazione anche dai film slasher alla “Venerdì 13”, “Non aprite quella porta”, “Nightmare”, in cui un gruppo di ragazzi si trova a passarne di ogni, e dopo la mia esperienza universitaria a Pavia, mi sono reso conto che le colline dell’Oltrepo sono perfette per perdersi. Pensa che solo uno di quei paesi ha un nome inventato“.

Questo romanzo unisce la passione e la conoscenza da addetto ai lavori che ha Faraci del metal “mortale”, con un mucchio di citazioni che i metallari o gli esperti di musica anni ’80 e ’90 ameranno cogliere, alla passione per l’horror più tradizionale, quello fatto di mistero e antiche divinità pagane, ottenendo una storia così vivida e verosimile che chiunque abbia mai avuto una band e si sia trovato a girare i posti più assurdi pur di suonare sentirà un po’ come sua. Tito, nato alle porte di Milano e più precisamente a Gallarate, sceneggia da una vita: fra un premio e l’altro è stato fra i primi italiani chiamato dai big della Marvel, e con mamma Disney ha contribuito alla serie di culto PKNA, Paperinik New Adventures, dopo decenni di storie su Topolino: suo peraltro il Detective Rock Sassi, stereotipato texano in forza a Topolinia.

Assolutamente degno di nota anche il suo sodalizio con Alessandro Baricco, che lo ha portato fra le altre a sceneggiare per Topolino “La vera storia di Novecento”, tratto dal famoso monologo Novecento.

Death Metal è stato pubblicato nel 2013 da Piemme per la collana Freeway.

 

03.06.2014